Cosa è una fidejussione

L’art. 1939 c.c. sancisce che la fidejussione è valida solo se è valida l’obbligazione principale; l’art. 1945 c.c. invece dispone che il fidejussore può opporre tutte le eccezioni che avrebbe potuto opporre il debitore principale (è esclusa solo l’eccezione d’incapacità, e ciò per ragioni esclusivamente storiche ma scarsamente condivisibili sul piano logico).
Un altro indicatore della accessorietà si evince dal fatto che l’entità della fidejussione non può superare il valore del debito garantito e che la fidejussione non può essere prestata a condizioni più onerose. La fidejussione che eccede i limiti dell’obbligazione principale o che è prestata a condizioni più onerose è valida nei limiti dell’obbligazione principale.

Il fideiussore risulta obbligato in solido con il debitore principale, così il creditore potrà chiedere indifferentemente l’adempimento al fidejussore o al debitore, a meno che non sia previsto il beneficio di escussione. In base a questa particolare clausola, il fidejussore convenuto in giudizio per l’adempimento dal creditore, senza che questo abbia prima escusso il debitore principale, può ottenere di non essere condannato indicando i beni del debitore principale che il creditore può sottoporre ad esecuzione.

Qualora il debito fosse garantito da più fidejussioni, i fidejussori sono obbligati in solido e il fidejussore che adempie ha diritto all’azione di regresso nei confronti degli altri. Il fidejussore che ha adempiuto all’obbligazione del debitore può agire o in via surrogatoria (essendo surrogato nei diritti del creditore nei confronti del debitore) o esperendo l’azione di regresso. Si tratta di due azioni concorrenti, azionabili in via alternativa.

Nel caso in cui venisse surrogato, il fidejussore può pretendere gli interessi dal momento in cui è scaduto il termine di adempimento, ma il debitore può opporre al fidejussore tutte le eccezioni che avrebbe potuto opporre al creditore originario. Se il fidejussore agisce con l’azione di regresso può solo pretendere gli interessi dal giorno in cui il fidejussore ha pagato al creditore, il debitore non può opporre le eccezioni opponibili al creditore originario. Se la fidejussione è prestata a tempo indeterminato, il fidejussore può in ogni momento recedere.

Particolare tipo di fidejussione è la fideiussione omnibus con cui il fidejussore si obbliga a garantire i debiti presenti e anche futuri del debitore. Tale tipo di fidejussione è valida solo se è stato stabilito un importo massimo garantito.

Garanzia a prima richiesta e garanzia sussidiaria

La GARANZIA A PRIMA RICHIESTA si differenzia nettamente dalla FIDEJUSSIONE così come regolata dagli articoli del Codice Civile in quanto la fideiussione è una obbligazione accessoria prestata da un terzo per garantire una obbligazione principale. Quindi l’efficacia della fideiussione si esplica soltanto dopo che l’obbligazione principale è riconosciuta valida ed esigibile.

Al contrario la garanzia a prima richiesta è una obbligazione autonoma del garante e la sua efficacia si esplica con la semplice richiesta da parte del beneficiario, indipendentemente dall’esistenza di una inadempienza o irregolarità di un eventuale rapporto contrattuale collegato. L’accordo tipicamente impegna una parte a pagare incondizionatamente e senza riserva, alla prima richiesta scritta ed entro un termine perentorio dalla stessa (<<entro e non oltre>>) fino all’importo massimo stipulato, senza eccezioni o possibilità di opposizione del fornitore o di terzi, e senza la necessità di preavviso o di procedimenti legali o giudiziari di qualunque natura.

L’associazione è in grado di valutare preliminarmente , sulla base della documentazione contabile dell’impresa, la fattibilità di operazioni finanziarie con Istituti di Credito e/o di Consorzi di Garanzia iscritti presso la Banca d’Italia e/o Società Finanziarie per il rilascio di garanzie fideiussorie a copertura di:

ELENCO DI ALCUNE GARANZIE RICHIEDIBILI

  • FIDEJUSSIONI FINANZIAMENTI E CONTRIBUTI PUBBLICI
  • FIDEJUSSIONI CANONI DI LOCAZIONE IMMOBILIARE
  • FIDEJUSSIONI CONCESSIONI PUBBLICHE
  • FIDEJUSSIONI GARANZIA COLTIVAZIONE CAVE
  • FIDEJUSSIONI A GARANZIA DI CONTRATTI TRA PRIVATI
  • FIDEJUSSIONI PER TRASPORTI RIFIUTI TRANSFRONTALIERI
  • FIDEJUSSIONI PER IMPIANTI FOTOVOLTAICI
  • FIDEJUSSIONI PER ISCRIIONE ALBO GESTORI AMBIENTALI
  • FIDEJUSSIONI PER AGENZIA DELLE ENTRATE
  • FIDEJUSSIONI PER ATTESTAZIONE CAPACITA’ FINANZIARIA (AUTOTRASPORTATORI)
  • FIDEJUSSIONI PER ONERI URBANIZZAZIONE
  • FIDEJUSSIONI PER GARE D’APPALTO
  • FIDEJUSSIONI PER RATEIZZO DEBITI TRIBUTARI E PREVIDENZIALI

Iscriviti per scaricare il modulo per la richiesta di garanzia e l’elenco documenti necessari per esame del rischio